• Seguici su

    Seguici anche sulla nostra Pagina

click to enable zoom
Caricamento..
Nessun risultato
Apri la mappa
Mappa Roadmap Satellite Hybrid Terrain Mia posizione Schermo intero Prec. Pross.
Your search results

Open day nelle scuole dell’infanzia

Posted by Che scuola on 21 Novembre 2019
| 0

Open day nelle scuole dell’infanzia

I giorni di open day nelle scuole dell’infanzia sono in questo periodo di forte interesse per tante famiglie. Queste giornate spesso sono l’unica occasione per capire cosa differenzia una scuola dell’ infanzia da un’altra. Gli open day nelle scuole dell’infanzia talvolta permettono di conoscere i dirigenti scolastici e gli educatori di un plesso e, generalmente, prevedono anche un tour che permette di osservare come sono organizzate aule, bagni, mense, cortili e palestre. La scuola in questa occasione cerca descriversi al meglio dedicando alle famiglie circa 2/3 ore.

Vista l’importanza che riveste questa occasione abbiamo deciso di elencare alcune possibili domande da porre agli insegnanti e le cui risposte potrebbero fare la differenza al momento della scelta. Se è possibile fare domande al personale ponile  senza timore scegliendo quelle che sentite come importanti per voi e il vostro bambino.

Chiedete se prima dell’inserimento ci sarà una riunione per i genitori iscritti e, in tal caso, alcune domande potranno essere posticipate.

Linea pedagogica della scuola

  • E’ possibile avere il progetto educativo degli anni precedenti da poter leggere in famiglia? (Il progetto educativo descrive la giornata tipo, riassumendo le attività svolte e gli obiettivi di ciascuna di esse) 
  • Che linea adottate se un bimbo picchia o morde un altro bambino?
  • Che linea adottate se il bambino non ascolta o non rispetta le regole?
  • Quali sono le regole trasmesse al bambino? 
  • Quanto tempo è dedicato alle attività programmate/strutturate e quanto al gioco libero? 
  • E’ prevista attività motoria e per quante ore settimanali?  
  • I bambini hanno uno spazio esterno e quanto viene utilizzato mediamente? Dipende dall’insegnante o c’è una linea generale della scuola sull’uso di questi spazi? E’ prassi farli uscire anche se piove o fa freddo?
  • Durante l’anno i genitori vengono coinvolti nella scelta delle attività?
  • Che tipi di attività vengono svolte? (manuali, musicali, linguistiche, motorie), da chi vengono svolte (personale interno o esterno, le cambiate ogni anno?) sono all’interno della scuola o esterne? Sono attività extra a pagamento? È possibile non partecipare alle attività proposte?
  • Come sono suddivisi i gruppi di bambini in età? Le classi sono omogenee o eterogenee?  (Se eterogenee: ci sono dei momenti in cui bambini di età diversa sono insieme  e come interagiscono?)
  • Capita che i bimbi guardino la tv? Con che frequenza settimanale/mensile?
  • Che strategia o che regole adottate per la somministrazione del cibo e dei liquidi? Se il bambino si rifiuta di mangiare qualcosa cosa fate? E se non mangia la merenda? Vi è una metodica comune che riguarda la scuola o è gestita dalla maestra? Il genitore ha la possibilità di decidere se e quanto l’insegnante può insistere se il bambino non vuol mangiare? Per la merenda la strategia è a stessa?

La giornata a scuola

  • A che ora i bimbi mangiano e fanno la nanna? (se cominciate da subito a sincronizzarvi con le tempistiche della scuola saranno in seguito più naturali per il bambino)
  • Gestione della nanna: i bambini vengono svegliati dopo un tempo ben stabilito? Quanto dura la nanna ? Fino a che età scegliete di fare dormire il bambino? Se un bambino non vuol dormire cosa fa durante la nanna degli altri bambini? Viene data o meno al bambino libertà di scelta riguardo il proprio riposo?
  • Proponete gite esterne durante l’anno? Dove vengono portati e da chi sono accompagnati?
  • Se il bambino fa la pipì addosso chi lo accudisce? Fino a che età vengono accompagnati in bagno?
  • Come avviene l’inserimento? Tempi e modalità dipendono dal bambino o sono generali?

(Questa domanda è molto importante perché un inserimento lento generalmente rispecchia i tempi del bambino, soprattutto se non ha frequentato il nido e la scuola dell’infanzia risulta la prima esperienza in collettività. Inoltre avere chiari questi tempi permette ai genitori di organizzare i permessi necessari a lavoro. In alcune scuole, soprattutto quelle pubbliche, il bambino potrebbe cominciare il tempo pieno anche dopo tre settimane dall’inizio dell’inserimento (1 ora con la mamma primi giorni, poi 2 ore con la mamma, poi 1 ora senza mamma etc… ). Inoltre, non tutti i bambini cominciano l’inserimento con l’inizio della scuola ma vengono suddivisi in gruppi. Il risultato è che la scuola potrebbe cominciare il 10 settembre e il vostro bambino  frequenterà la scuola a tempo pieno solo verso il 15 ottobre). 

Organizzazione della scuola 

  • La mensa è all’ interno della scuola o viene fornita da un’azienda esterna? Il cibo è biologico? E’ possibile avere una dieta personalizzata in caso di allergia?
  • Che tipo di merenda viene somministrata? Cracker e biscotti per gli spuntini? Oppure frutta/semi? 
  • I bambini bevono durante la giornata? Cosa e quando?
  • Il bambino ha un suo spazio/armadietto? Quale è il materiale che sarà necessario durante l’anno?

(questo aspetto non è indifferente, spesso un po’ stressante reperire tutto il necessario pochi giorni prima dell’inizio della scuola, pensarci per tempo vi aiuterà nella gestione in futuro);

  • Il bimbo può portare degli oggetti cari da tenere con sé durante la giornata ?
  • Durante l’anno sarà necessario portare del materiale extra per le attività da svolgere?
  • Gli orari di ingresso/uscita quanto sono vincolanti?

 (Cerca di valutare da subito l’elasticità sugli orari soprattutto se hai più bambini da gestire, questo aspetto avrà spesso un grande impatto nell’ organizzazione se entrambi i genitori lavorano e i tempi sono stretti. Se avete i secondi contati meglio optare per una scuola con orari elastici o un intervallo di tempo di almeno 20 minuti per il ritiro).

  • Durante l’anno è possibile cambiare il tempo scuola? Da part-time a full-time e viceversa?
  • Sono presenti telecamere nella scuola e come sono gestite?
  • E’ possibile conoscere il calendario delle vacanze?

(Cominciare a capire da subito come organizzare il bambino durante le vacanze è importante per essere preparati alla sua gestione con un opportuno supporto familiare o una babysitter a tempo pieno)

  • Vengono organizzate riunioni collettive o colloqui personali?
  • Si può lasciare il passeggino in struttura? Le bici e i monopattini dei bimbi?
  • Se si arriva in anticipo a scuola c’è una pensilina o luogo coperto dove possono sostare i bambini in caso di forte pioggia?
  • C’è possibilità di parcheggiare facilmente?
  •  Quante classi sono garantite con personale di ruolo? C’è la possibilità che i bambini cambino insegnante durante l’anno? Quanti sono gli insegnanti per classe?

Impressioni personali

Le impressioni che avrai e le sensazioni che sentirai entrando a scuola non saranno meno importanti delle risposte che avrai sentito dagli insegnanti. Ricorda che non esiste il meglio in assoluto e la scuola adatta ad un bimbo potrebbe non esserlo per un altro. Osserva cosa vi colpisce dell’ambiente scolastico: porta l’attenzione agli odori e ai suoni. Arrivano rumori dall’esterno? Senti senso di quiete? L’ambiente è luminoso? I colori alle pareti ti fanno stare bene? Le percezioni dei bambini sono ampliate rispetto ai nostri e dalla lettura delle tue sensazioni potrai cominciare ad affinare quella capacità percettiva utile per scegliere il luogo più adatto a tuo figlio. 

 E per finire…..  

Altri possibili domande potrebbero venirvi in mente leggendo documenti pedagogici di orientamento progettuale di nidi e scuole dell’infanzia della città di Torino.

Per facilitare l’incontro tra famiglie e le scuole dell’infanzia abbiamo dedicato una pagina del sito ai prossimi  open day

La pagina sarà aggiornata nel tempo in base alle segnalazioni delle scuole dell’infanzia che ci contatteranno, quindi tenetela da parte e controllate costantemente se ci sono novità di vostro interesse.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

La mia lista