click to enable zoom
Caricamento..
Nessun risultato
Apri la mappa
Mappa Roadmap Satellite Hybrid Terrain Mia posizione Schermo intero
Your search results

L’isola che c’è- APS

Contatti

Barbara Cauda

NOTA: Clicca sul nome della scuola per vedere tutti i contatti
lisolachece2017@gmail.com
Indirizzo: Cascina S. Pietro, 29a, Poirino, TO, Italia
Comune:
Provincia:
CAP: 10046
Apri mappa

Siamo un’associazione di promozione sociale che svolge attività educative con i bambini dai 2 ai 6 anni, ma ci occupiamo anche di sostegno all’homeschooling (o in alternativa scuolina parentale) accogliendo bambini dai 6 agli 11 anni e dagli 11 ai 13 anni le cui famiglie scelgono un percorso di educazione parentale. Le nostre attività si svolgono dal lunedì al venerdì, dalle 7.45 e fino alle 17.00 (possibilità di estensione di orario). Diamo inoltre la possibilità del sabato in natura con laboratori coinvolgenti e divertenti, ogni sabato dalle 10 alle 12, su prenotazione.

Ci troviamo a Poirino, presso lo splendido parco dell’Agrigelateria San Pe’ che ci ospita. Poirino si trova nella provincia di Torino ma è anche a pochi km dalla provincia di Asti e anche da quella di Cuneo.

Tutti i nostri insegnamenti hanno come maestra la natura, i nostri bambini passano molto tempo all’aperto, anche in inverno. Il nostro motto è “Aiutiamoli a fare da soli”, come diceva la Montessori. Applichiamo questo insegnamento già con i bambini più piccoli, a partire dai 2 anni, insegnando loro come raggiungere la tanto agognata autonomia (i bambini amano essere autonomi). Proseguiamo questo metodo anche con i bambini più grandi insegnando pian piano l’autonomia anche nello studio.

L’insegnamento delle varie competenze e materie per i bambini più grandi è veicolato sempre attraverso il coinvolgimento e il gioco perché solo toccando con mano e divertendosi i bambini possono non solo apprendere ma anche ricordare per sempre.

Tel: 391 792 9779
Sito Web: https://www.unisolapercrescere.com
E-mail: lisolachece2017@gmail.com
Educazione: Educazione in natura
Lingue: bilingue italiano/inglese
Open Day: Tutto l’anno previo appuntamento
Open Day: 11-09-2021
Orientamento Religioso: Nessuno
Ora Ingresso: 07:45
Ora Uscita: 17:00
Servizio Mensa: assente
Età Minima: 2
Età Massima: 12
Specializzazione: lingue straniere
Attrezzato Per Bambini Con Disabilità: no
Suddivisione In Età: classi eterogenee ed omogenee
Chiusura Ferragosto: si
Pacchetti: -
Sconti Più Bambini: si
Navetta: -
Aperture Straordinarie: si
Attività Extra All’interno Della Struttura: A partire da quest'anno associativo 2021/2022 comincerà una sperimentazione per la doppia lingua straniera. Saranno infatti insegnate sia l'inglese che lo spagnolo e inoltre due materie scolastiche saranno interamente svolte nelle due lingue (geografia in inglese e storia in spagnolo).   La nostra associazione a partire dal 18/09/2021 mette a disposizione della comunità, dietro tesseramento, la possibilità dei laboratori del sabato mattina, dalle 10 alle 12. Ogni sabato saranno disponibili dei laboratori sia per la fascia 3-5 anni che per la fascia 6-11 anni.   Svolgiamo usualmente anche dei laboratori extra durante la chiusura della scuola, periodo di Natale usualmente e siamo sempre attivi con la nostra estate bambini, per tutti i bambini dai 3 agli 11 anni.
Descrizione Mensa: Per quanto riguarda il servizio mensa è possibile portare il proprio pasto da casa oppure il genitore può accordarsi con una gastronomia convenzionata con la ns associazione per il servizio mensa.
Facebook: https://www.facebook.com/lisolachece2017
Vivi L'esperienza: L’associazione L’ISOLA CHE C’E’ presenta il progetto La scuola che vorrei Il nostro progetto “La scuola che vorrei” vuole essere un progetto di formazione ed educazione per i bambini tra i 3 e i 13 anni. Dai 3 e fino ai 6 anni il bambino si trova ad affrontare il mondo, realmente e per la prima volta. In questa fascia di età il gioco è fondamentale per apprendere gli elementi base che lo aiuteranno a crescere bene in comunità. Promuoviamo una formazione e un’educazione all’aria aperta, in ogni momento dell’anno, seguendo i tempi del bambino e rispettandoli. Perché il gioco non è solo gioco, ma è molto di più. Tra i 3 e i 6 anni, il gioco rappresenta l’unico modo attraverso il quale il bambino può apprendere e deve essere quindi strutturato affinché conduca il bambino a un percorso di crescita che lo prepari al periodo successivo, quello della scuola primaria. Dai 6 e fino ai 13 anni, il bambino si affaccia alla scuola primaria. Ma dopo aver passato un periodo pieno di giochi e divertimenti, è alle volte difficile anche solo pensare di stare fermi, seduti e immobili al proprio banco, concentrando la propria attenzione su quello che gioco non è. Ci siamo quindi chiesti perché il processo di apprendimento tramite il gioco non possa continuare anche dopo i 6 anni. Perché la natura non possa essere la classe dove apprendere, divertendosi mentre lo si fa? Perché la Natura non possa continuare ad essere la nostra maestra? Dall’elaborazione di questi pensieri è nata l’idea di estendere il nostro percorso di formazione ed educazione, già ben collaudato nella fascia 3-6 anni, anche alla fascia di età successiva, offrendo un percorso alternativo a quello proposto dalla scuola primaria, dove i tempi siano più dilatati, più calmi e sereni, il clima meno competitivo e il bambino possa continuare a divertirsi e giocare, a fare movimento, senza per questo apprendere di meno, ma anzi forse apprendendo di più: perché laddove la mente è serena, tranquilla e felice, la propensione all’apprendimento è maggiore.
Giardino
L’associazione L’ISOLA CHE C’E’ presenta il progetto La scuola che vorrei Il nostro progetto “La scuola che vorrei” vuole essere un progetto di formazione ed educazione per i bambini tra i 3 e i 13 anni. Dai 3 e fino ai 6 anni il bambino si trova ad affrontare il mondo, realmente e per la prima volta. In questa fascia di età il gioco è fondamentale per apprendere gli elementi base che lo aiuteranno a crescere bene in comunità. Promuoviamo una formazione e un’educazione all’aria aperta, in ogni momento dell’anno, seguendo i tempi del bambino e rispettandoli. Perché il gioco non è solo gioco, ma è molto di più. Tra i 3 e i 6 anni, il gioco rappresenta l’unico modo attraverso il quale il bambino può apprendere e deve essere quindi strutturato affinché conduca il bambino a un percorso di crescita che lo prepari al periodo successivo, quello della scuola primaria. Dai 6 e fino ai 13 anni, il bambino si affaccia alla scuola primaria. Ma dopo aver passato un periodo pieno di giochi e divertimenti, è alle volte difficile anche solo pensare di stare fermi, seduti e immobili al proprio banco, concentrando la propria attenzione su quello che gioco non è. Ci siamo quindi chiesti perché il processo di apprendimento tramite il gioco non possa continuare anche dopo i 6 anni. Perché la natura non possa essere la classe dove apprendere, divertendosi mentre lo si fa? Perché la Natura non possa continuare ad essere la nostra maestra? Dall’elaborazione di questi pensieri è nata l’idea di estendere il nostro percorso di formazione ed educazione, già ben collaudato nella fascia 3-6 anni, anche alla fascia di età successiva, offrendo un percorso alternativo a quello proposto dalla scuola primaria, dove i tempi siano più dilatati, più calmi e sereni, il clima meno competitivo e il bambino possa continuare a divertirsi e giocare, a fare movimento, senza per questo apprendere di meno, ma anzi forse apprendendo di più: perché laddove la mente è serena, tranquilla e felice, la propensione all’apprendimento è maggiore.
agent-images

Barbara Cauda

3917929779
lisolachece2017@gmail.com
lisolachece2017@gmail.com
Contact me

Contact Me

Schedule a showing?

La mia lista

ruolo